Associati

Media Partner

Banner
You are here: Home News Ultime Data Collection Port ID Summit: l’identificazione automatica da tecnologia tattica a componente strategica
Port ID Summit: l’identificazione automatica da tecnologia tattica a componente strategica PDF Stampa E-mail
Notizie - Ultime Data Collection
Scritto da Data Collection   

Le imprese logistiche e portuali sono oggi alla continua ricerca di un forte recupero di efficienza. Per raggiungere l'obiettivo della competitività, alta qualità a costi minimi, sempre di più orientano la loro attenzione verso le nuove tecnologie, tra cui le applicazioni RFID.

 

Molti operatori hanno già messo in campo soluzioni organizzative complete e tecnologicamente all'avanguardia mentre altri stanno organizzandosi per sviluppare nuovi processi all'insegna dell'innovazione tecnologica.

Grazie alla tecnologia RFID le aziende possono disporre in tempo reale di informazioni estremamente precise e aggiornate su tutti gli oggetti che si muovono all’interno della catena logistica, dalla nave sino al cliente finale, per avere una più chiara visione del business e conseguentemente automatizzare i processi produttivi e relazionali in maniera più efficiente.

In quest’ottica nasce Port ID Summit, 23 novembre 2010, Genova – Palazzo Ducale, appuntamento verticale unico nel panorama italiano, che si pone l’obiettivo di fornire ai CIO e ai principali operatori dello shipping e della logistica in generale una chiara e concreta visione dell’integrazione delle tecnologie RFID e Auto-ID con le soluzioni legacy esistenti, quali ad esempio i sistemi SCM, ERP e PLM. Particolare attenzione sarà data ai progetti di Auto-ID attivi nel mondo della logistica portuale, presentandone le caratteristiche, i relativi benefici e gli ostacoli attuali che ne limitano lo sviluppo, specialmente nell’integrazione con i processi aziendali.

Port ID Summit, curato da Wireless, è parte integrante della seconda edizione di Port&ShippingTech, 22-23 novembre 2010, Forum internazionale sull’innovazione tecnologica per lo sviluppo competitivo e sostenibile del sistema logistico, portuale e dello shipping, ideato e organizzato da ClickUtility, promosso dall’Autorità Portuale di Genova e realizzato in collaborazione con le maggiori associazioni del settore, che ha visto nella prima edizione oltre mille partecipanti. Grande attenzione verrà posta nel 2010 alle tematiche della sostenibilità ambientale e dello sviluppo delle infrastrutture portuali e terrestri.

Port ID Summit è dedicato ad un target molto specifico, composto da responsabili qualificati nella filiera dello shipping e della logistica portuale e terrestre, provenienti da organizzazioni quali: armatori, società di spedizione, porti, terminalisti ed operatori portuali, associazioni di categoria, interporti, poli logistici, operatori della logistica ferroviaria e stradale. Operatori che potranno confrontarsi, nel corso dell’evento, sulle caratteristiche tecniche delle tecnologie di identificazione automatica, sugli ultimi sviluppi, sulle implicazioni legali e sulle principali offerte disponibili sul mercato, sia attraverso la partecipazione a conferenze altamente qualificate, sia attraverso la visita a un’area dimostrativa.

Le due sessioni di conferenza prevedono prestigiosi interventi istituzionali, approfondimenti tecnologici e analisi di best practice, con una presentazione di una panoramica della filiera dello shipping e della logistica portuale e terrestre, evidenziandone caratteristiche ed esigenze, dove l’identificazione automatica si pone quale tecnologia strategica nello scambio tra le aree dei sistemi informativi aziendali.

Focus sui principali trend in atto sul tema della tracciabilità in aziende di logistica e trasporti, con una focalizzazione specifica su Porti e Interporti, evidenziando quali sono i costi e gli investimenti da affrontare e quali sono i vantaggi a medio e lungo termine che derivano dall’introduzione della tecnologia. Completano la giornata approfondimenti dedicati alle soluzione tecnologiche, agli aspetti legali di protezione e trattamento dei dati per la tutela della privacy, alla gestione della sicurezza sul lavoro con soluzioni basate su tecnologie innovative e alle testimonianze di eccellenza con la presentazione di case history.

Alcuni tra i relatori che interverranno nell’ambito delle conferenze: Mauro Baldoni, Geodis Wilson Italia - Marco Fehmer, Contship – Paolo Ferraresi, Niinivirta Transport - Annamaria Foti, Studio Legale Imperiali - Federico Petrilli, AIAS Associazione professionale italiana Ambiente e Sicurezza. E con il contributo in agenda di: Cap, Cubit, Hyla Soft, Intermec Technologies, @Logistics Reply, Sick, Zenatech.

Per maggiori informazioni: www.shippingtech.it

 
Tot. visite contenuti : 618809